Mountain Bike
Cicloturismo
Duathlon Alpino
Grandi Classiche


La mia passione per la bicicletta nasce con l'acquisto di una vecchia Mountain Bike (un "cancello" in gergo ...), con la quale ho cominciato a cimentarmi per le numerose forestali delle "montagne di casa" (Calisio, Maranza, Bondone).
A mio avviso il bello della bicicletta Ŕ prorpio il poter effettuare un'escursione senza utilizzare la macchina, anche se qualche volta - invogliato dal veder posti nuovi - capita anche di cedere ed utilizzare l'auto per portarsi nella zona prescelta.
Seppur prediligo andare sempre su strade non asfaltate, quando alcune apprezzate manifestazioni prevodono la chiusura del traffico automobilistico non mi dispiace misurarmi anche su grandi classiche del ciclismo come il Passo dello Stelvio o il Sellaronda, ma sempre con l'unico obiettivo di portare a termine quella che per me Ŕ sempre una piccola impresa.
L'anno scorso ho anche scoperto il piacere del viaggiare in bicicletta percorrendo con la mia compagna una parte della ciclabile della Drava, un modo di viaggiare ecologico e affascianate, che permette di scoprire tanti bei posti che sfuggono all'occhio distratto dell'automibilista.
Sempre nell'estate del 2005, con un mio amico, abbiamo deciso di unire due nostre passioni: la mountain bike e il trekking, che noi abbiamo denominato "Duathlon Alpino", cosa che ci ha permesso di unire la possibilitÓ di fare molti chilometri e dislivello con la bici, ma di non dover rinuncire al gusto di conludere una gita su una cima non accessibile con la bici.